L’importanza educativa dei servizi extrascolastici

In queste settimane, dopo un lungo periodo di stop forzato da febbraio ad oggi, riprendono i servizi extrascolastici, seppur in modalità differenti. Sarà strano ritrovarsi così distanti, con i vari dispositivi di sicurezza e con le dovute e giuste precauzioni, ma almeno saremo di nuovo insieme ai nostri bimbi e ragazzi, che tanto ci sono mancati. È stato insolito ma bello in questi mesi mantenere delle relazioni con loro: incrociare casualmente i ragazzi per le vie del nostro paese e vederli felici di poterci incontrare, ricevere dalle famiglie messaggi per sapere come stessimo e auspicare un veloce ritorno alla normalità, percependo da parte loro un grande affetto. Sarà particolare per tutti quest’anno, con i tanti limiti e le nuove procedure, saremo lontani ma vicini e cercheremo di dare il più possibile ai nostri bambini la dimensione di normalità e protezione che meritano, dopo tanti mesi difficili in cui sono stati messi alla prova e hanno vinto, grazie al loro grande spirito di adattamento e alla loro positività!

L’importanza educativa dei servizi extrascolastici.

Oltre ad essere presente nella realtà scolastica di Assago con i suoi educatori per supportare i minori con difficoltà durante le lezioni, Genera propone servizi extrascolastici che forniscono ai bambini e ai ragazzi compagnia, sostegno, attività   ricreative, educative e laboratori. Lo fa in diversi momenti della giornata, in particolare durante il pre e post scuola (scuola   materna    e primaria) e con il progetto mensa (scuola primaria e secondaria).

Spesso l’importanza dei servizi extrascolastici nella routine dei bambini viene sottovalutata. Eppure, queste attività contribuiscono a semplificare alcuni momenti nevralgici nella giornata dei minori: l’ingresso a scuola e l’allontanamento dai genitori, il ricongiungimento e il pranzo.

È fondamentale che in queste situazioni i bambini siano sereni e abbiano la possibilità di relazionarsi con figure pronte e preparate: professionisti che impieghino tempo ed energie per instaurare rapporti validi e costruttivi con loro.

I membri del gruppo educativo che si occupa dei servizi extrascolastici nella scuola primaria e secondaria di Assago lavorano insieme ormai da anni. Questo ha permesso sia di dare una continuità educativa ed emotiva ai ragazzi e alle loro famiglie, sia di consolidare strategie educative utili a sviluppare le capacità creative ed espressive dei bambini e favorire il loro spirito di cooperazione, di integrazione e di socializzazione.

Il numero dei bambini iscritti ai servizi è molto alto e aumenta ogni anno; Genera, tuttavia, mantiene sempre la stessa attenzione verso il singolo e le sue specificità: la sua personalità, le sue esigenze, il suo stato d’animo, il suo vissuto.

Per la cooperativa, inoltre, è molto importante stabilire un rapporto solido e un dialogo anche con le famiglie, con l’intento di sostenere i minori in situazioni delicate o riportare impressioni sul comportamento dei ragazzi durante le attività.

Le educatrici, spesso, diventano veri e propri tramiti tra scuola, genitori e bambini: sono disponibili al supporto e al  confronto,  fornendo  un  aiuto  che  va  ben  oltre il ruolo puramente assistenzialistico e di sorveglianza dei minori. Attraverso un metodo educativo improntato al dialogo e  alla  costruzione  di veri e  propri legami  di fiducia, mettono in pratica la concezione danese secondo cui “bambini resilienti ed emotivamente sicuri  e felici diventano adulti resilienti, sicuri e felici che crescono a loro volta bambini felici”.

Per Genera, è fondamentale trasmettere ai ragazzi valori come la considerazione dell’altro, il rispetto per i compagni, i luoghi e gli adulti, il lavoro di squadra, l’onestà, l’autonomia, l’indipendenza e l’empatia. Nonostante il tempo limitato, le educatrici offrono tempo di qualità agli iscritti proponendo attività sportive, ludico-creative, laboratori artistici, gioco libero e il supporto ai compiti. Le educatrici costruiscono le proposte sulla base delle esigenze e delle richieste dei ragazzi, approfondendo la conoscenza di temi trattati durante le lezioni, oppure aiutandoli a scoprire ambiti a loro non ancora noti. L’obiettivo è far sì che i bambini riconoscano gli spazi nei quali si svolgono queste attività come familiari e più confortevoli rispetto alle aule scolastiche: luoghi in cui potersi riposare dopo una giornata impegnativa.

È da sottolineare, infine, la rilevanza che i servizi extra- scolastici rivestono per i genitori che, per ragioni personali o lavorative, non riescono a rispettare gli orari scolastici tradizionali: non si tratta però di un semplice servizio di parking temporaneo, ma al contrario di una soluzione ad alto valore formativo.

Articolo di Carolina Bernardo, educatrice servizi pre-post scuola Assago

Rimani in contatto con noi

© Copyright – Genera Società Cooperativa Sociale Onlus – Società trasparente | privacy & cookie policy | informazioni all’utente